(arc.Fassari)

Dal 4 al 14 Maggio 1998, il IX e il 20° Gruppo partecipano congiuntamente all’esercitazione NATO “Distant Thunder 98”, rischierandosi sulla Base Aerea di Iskisehir (Anatolia Centrale).

Una missione che rimarrà negli annali del 4° Stormo come l’unica volta che il IX e il 20° Gruppo (con lo Starfighter), uniranno le proprie forze in una missione operativa fuori dai confini nazionali.

La “Distant Thunder 98”, è un’esercitazione NATO che ha coinvolto cinque nazioni della NATO, riunite per condurre operazioni aeree, terrestri e marittime in varie località della Turchia e nelle tradizionali aree di esercitazione della NATO nel Mar Egeo e nel Mediterraneo orientale. Le forze provenienti da Francia, Italia, Turchia, Regno Unito e Stati Uniti hanno dato un contributo cruciale a questa esercitazione su piccola scala che ha testato tecniche di guerra elettronica, antiaerea e anti-superficie.

Le oltre 1.000 sortite effettuate da 79 velivoli, includevano: F-4 e F-16 dell’Aeronautica Turca, F-15 e B-52 dell’USAF, P-3 Orion della US Navy, TF-104 e F-104 dell’Aeronautica Militare. Missioni di FRA Dassault Falcon 20 del Regno Unito, AWACS EA-3F dell’Aeronautica Francese e Bombardier Learjet 36A dell’americana “Phoenix Air’s military contracting division”. La Marina Turca ha partecipato con 8 navi: 4 fregate, 2 pattugliatori veloci e 2 sottomarini. La Marina Americana ha partecipato con il cacciatorpediniere di classe AEGIS, USS LABOON.

L’esercitazione è stata condotta sotto la direzione del Comandante in Capo delle Forze Alleate del Sud Europa (CINCSOUTH – Napoli), e coordinata dal Comandante delle Forze Aeree Alleate del Sud Europa (COMAIRSOUTH), anch’esso con sede a Napoli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.