De Naccini Federico è nato a S.Domenica di Albona (Istria) nel 1902 e deceduto a Gorizia nel 1955. Il De Naccini diverra’ in seguito sottufficiale pilota della Ricognizione e partecipera’ a diverse Campagne (Bengasi e Agedabia nel ’26, Calam e Dogali nel ’39, Gimma nel ’40). Nel 1934 e’ a Gorizia dove vola sempre come pilota ricognitore su Ro1. Durante il Secondo Conflitto Mondiale viene fatto prigioniero e rinchiuso nel campo di prigionia di Yol (india) e successivamente trasferito in Inghilterra

Gorizia – 1925. Gruppo di piloti e specialisti fotografati davanti ad un Caproni Ca 46, velivolo da bombardamento costruito nel 1918. La foto e’ stata scattata davanti all’hangar Glewitz della 41^ Squadriglia (oggi Aeroclub). Il secondo da sinistra e’ De Naccini Federico. (arc.DeNaccini)
Montecchio Roma 1923 (arc.DeNaccini)
Vizzola Ticino 1924. Piloti e specialisti davanti ad un Caproni CA.300 (arc.DeNaccini)
Gorizia 193? Gruppo davanti ad un hangar (arc.DeNaccini)
Poggio Renatico 1932 “Incidente di volo avvenuto la notte del 30-08-1932 ore 22. Piloti: Marese, De Naccini Federico e Serg.Magg. Greguanin Arrigo (arc.DeNaccini)
Gorizia -19?? Gruppo di piloti e specialisti (arc.DeNaccini)
Gorizia 19?? Gruppo di piloti e specialisti davanti all’hangar della Ricognizione. Il primo di sinistra e’ lo specialista serg. Rossi (arc.DeNaccini)
Località e data sconosciuta (arc.DeNaccini)