Marco Minio Paluello
S.Ten. pilota
nasce a Belluno il 2 ottobre del 1905 e termina i suoi giorni a Mira (VE) il 4 novembre 199?, dove ha trascorso la sua vita ritornato dalla guerra.

Mio padre, purtroppo molto rigido nell’educazione con noi figli e piu’ “largo” con gli altri, non aveva assolutamente l’abitudinedi parlare di se stesso. I ritagli di giornali contenuti nel libro del Gen. Duma che accennano a mio padre li ho avuti da una mia zia, che liaveva gelosamente conservati. Mio padre ha distrutto dopo la guerra le copie conservate da mia madre perché lui Quello che ha fatto lo ha fatto perché suo dovere e non se ne doveva gloriare e questo prendetelo come unico aneddoto che io ho su di lui. Purtroppo non ho ricordi perché non me li ha mai raccontati. Posso solo dire che era molto severo (soprattutto con se stesso), onesto, lavoratore, non l’ho mai sentito dire una parolaccia! 
Da quando ha lasciato l’Aeronautica ha vissuto dedicandosi all’agricoltura in una campagna che a Mira ora conduce un mio fratello, Michelangelo.
Quando è morto aveva il grado di Generale di Brigata (…..coltivatore diretto, attività con cui si è allungato la vita e ci ha cresciuti facendoci … marciar … come i soldati …)!
Massimo Minio Paluello

Corso BOREA della Regia Accademia Aeronautica nel 1924–Sottotenente in S.P.E. nel 1927.

Paluello ha comandato:

–da Capitano la 73° Squadriglia dal 5. 3.34 al 16. 2.35

–da Capitano la 96° Squadriglia dal 6. 4. 36 al 31. 3.37

–da T.Colonnello il 9° Gruppo dal 27. 2.41 al 23.11.41

–da T.Colonnello il 4° Stormo dal 25.10.41 al 1. 1.42.

Nell’ottobre 1941, a bordo di un Mc202, in un combattimento a Nord di Malta abbatte uno spitfire

min159 : Ferrara 1931. Raduno al termine delle “Grandi Manovre dell’Armata Aerea”
min 97: Gorizia 193?, tre pattuglie di Fiat C.R. 20
min103 : Gorizia 1934. Pattuglia di Breda Ba. 19, velivolo da addestramento acrobatico, in volo rovescio sopra Lucinico
min104 : Marco Minio Paluello con il pony donato al Duca. L’aereo è un Fiat C.R. 20.
min113:Il pony donato al Duca ed accidentalmente ucciso da una sentinella che una notte, intimatogli l’alto la’, non aveva ricevuto risposta!
min105 : Gorizia, 193? Fiat C.R. 20bis Asso (di produzione C.M.A.S.A.). Da notare il tubo  passacavi per i tiranti degli impennaggi, l’oblò per l’installazione di macchina fotografica e l’insolito disegno dello scudetto e del cavallino. Sullo sfondo gli hangar della Ricognizione ed il magazzino
Min106 : Gorizia, linea di volo di C.R. Asso. Foto scattata dall’hangar Lancini – Sud. Sullo sfondo l’hangar Lancini Nord, la palazzina avieri e la palazzina Comando.
min109 : Gorizia, linea di volo di C.R. 32bis della 73^ Sqd.
min118 : S.A.R. il Duca d’Aosta, comandante del 4° Stormo, in posa davanti a un C.R. 32 con gli ufficiali piloti del 9° e 10° Gruppo.
min147: 1934 la 73^Squadriglia comandata da Minio Paluello sorvola il parco di Villa S.Giusto al rientro dalle gare di specialità a Roma
min119 : Gorizia – 193?, Minio Paluello. Immagine che permette di apprezzare le linee del C.R. 32
min 120: Sul campo di Gorizia
min121: Gorizia 14 giugno 1935 . il Duca d’Aosta, l’Arciduca d’Austria (Otto von Absburg?), un suo accompagnatore e il ten. col. Cerutti seguono le evoluzioni delle pattuglie acrobatiche del 4° Stormo sull’aeroporto di Gorizia. Sullo sfondo alcuni C.R. 20
min166 : Gorizia 14 giugno 1935 esibizione formazione del IX Gruppo per la visita dell’Arciduca Giuseppe d’Austria al 4°Stormo.Disposizione Squadriglie 96^ 73^ 97^
min122 : Goizia – 1935 formazione del 4°Stormo
min126 : Gorizia, settembre 1935, Minio Paluello a sinistra, in posa sull’ala di un C.R. 20 della 97^ Sqd. C.T. con Molinari
min127 : Gorizia, settembre 1935, Minio Paluello a sinistra con Moscatelli. Sullo sfondo l’hangar Lancini – Nord
min128 : il Duca d’Aosta con la moglie Anna d’Orléans in posa su di un C.R. 32. Notare il sistema di puntamento del tipo installato sulle prime varianti di questo caccia (C.R. 32 e 32bis)
min 141: Brioni 193? al centro Amedeo di Savoia, Molinari (dietro al Duca) Lucchini, Paluello, Francois, Balletta ospiti da De Prato
min 149: Gorizia, Ufficiali ed ospiti davanti all’hangar Lancini del 4° Stormo (probabilmente quello della 73^ e 96^ Sq.)
min 150: sul campo di Gorizia,in occasione della visita dei Duchi D’Aosta
min161 : Gorizia, CR Asso.
min167 : Gorizia 1935 C.so Verdi. Rivista dello Statuto
min177: Gorizia 1935 Da destra: Moore , Paluello, Cerutti, Locatelli, Don Caccia
min168 : Gorizia 1936, S 81 davanti all’hangar Lancini – Nord
min 183: S 81 a Gorizia
min 185: AP 1 a Dobbiaco sulla neve
min 186: Dobbiaco.Di Bernardo Vitali Pezze’
min187: AP 1 in volo a Dobbiaco sulla neve