Col. Pil. Ernesto Botto Torino 8 novembre 1907 – Torino 9 dicembre 1984

Ernesto Botto nasce a Torino il 8 novembre 1907. Nel 1929 si arruola come allievo ufficiale della Regia Aeronautica, frequentando il corso “Grifo” dell’Accademia Aeronautica con sede a Caserta, conseguendo nel 1932 il brevetto di pilota d’aeroplano e venendo nominato l’anno successivo sottotenente del Ruolo naviganti. Nello stesso anno viene promosso tenente istruttore alla scuola caccia di Castiglione del Lago, e nel 1936 venne assegnato al 57º gruppo del 1º Stormo e promosso capitano. Nel 1937 viene assegnato al 4º Stormo divenendo comandante della 73^ Squadriglia. Durante la guerra civile in Spagna, comanda la 32ª Squadriglia caccia: il 12 ottobre 1937 la sua squadriglia decolla insieme alla 31^ del capitano Luigi Borgogno e durante uno scontro a Fuentes de Ebro viene colpito da un proiettile alla gamba destra fracassandola e da qui il soprannome di “Gamba di ferro”.


Impiegato successivamente sul fronte libico, al rientro a Gorizia assume l’ incarico di Comandante della “Scuola Caccia”

Dal 1937 al 1940 a Botto vengono attribuite cinque vittorie durante la guerra civile spagnola e tre durante la seconda guerra mondiale, che lo rendono quindi un asso dell’aviazione.

Il Col. Ernesto Botto è insignito di medaglia d’oro.

ren452 Berlino – 23 giugno 1939 Da sinistra: m.llo Renzi, cap. Botto, un sergente non identificato (arc.Renzi)
vdc012 Aeroporto di Staaken, Berlino – 23 giugno 1939 I componenti della Pattuglia Acrobatica del 4° Stormo che si sono esibiti sull’aeroporto berlinese, fotografati assieme ad alcuni Ufficiali tedeschi (arc.De Campo)
ren451 Berlino – 23-26 giugno 1939 I componenti della Pattuglia Acrobatica del 4° Stormo che si sono esibiti a Berlino assieme ad alcuni Ufficiali tedeschi. I piloti della Pattuglia sono: col. Reglieri, magg. Froncois, cap. Botto, ten. Pezze’, serg. Dallari, m.llo Renzi, m.llo Ruffilli, ten. de Campo, m.llo Raineri, serg. Biffani, serg. Stauble, serg. Montanari, (ten. Camarda, s.ten. Bonfatti) (arc.Renzi)
obl201 Gorizia – Settembre 1941 Il col. Botto che ha ricevuto da poco l’incarico di comandante della “scuola Caccia”, osserva con nostalgia la partenza dei suoi ex compagni per la Zona Operazioni con i nuovi MC 202, da poco assegnati allo Stormo (arc.Oblach)
obl200 Gorizia – settembre 1941 Il col. Botto a colloquio con i piloti che si apprestano a partire per la Zona Operazioni. Da sinistra, Annoni, Viglione, Botto, Attanasio (arc.Oblach)
obl075 Bonfatti, Botto, Reiner, Grandinetti, De Campo, Pezzè, Stauble (arc.Oblach)