EUROFIGHTER RAGGIUNTE LE 70000 ORE DI VOLO AL 4° STORMO

5 gennaio 2022. Importante traguardo raggiunto che ha visto impegnato il 4° Stormo in numerose attività di volo sia in Italia che all’estero.
Era il 16 marzo 2004 quando il primo velivolo Eurofighter atterrò sull’aeroporto militare di Grosseto dando di fatto inizio alla vita operativa della nuova flotta presso il 4° Stormo. Quella data segnò l’avvio della transizione del Reparto grossetano dal velivolo F-104 al nuovo F-2000 con il supporto del costituendo 904° GEA (Gruppo Efficienza Aeromobili).
A partire dal 2005, lo Stormo con i velivoli Eurofighter in dotazione ha iniziato nuovamente a garantire il Servizio di Sorveglianza dello Spazio Aereo Nazionale e della NATO.
Da allora una progressiva ed inarrestabile cavalcata verso le 70000 ore di volo, le quali sono state raggiunte grazie alle attività svolte dal IX Gruppo Caccia e dal 20° Gruppo OCU (Operational Conversion Unit) senza soluzione di continuità, sia in campo nazionale che fuori dei confini nazionali.
L’Eurofighter è un velivolo multiruolo “Swing Role”, capace di eseguire missioni di Difesa Aerea, di interdizione, di supporto alla componente terreste e navale o di ricognizione. Caratteristiche tecnologiche e di addestramento del personale del 4°, 36°, 37° e 51° Stormo che consentono agli Eurofighter italiani di porsi come protagonisti all’estero sia nelle missioni NATO di Air Policing che nelle missioni dell’Operazione “Inherent Resolve“, a supporto della coalizione anti-Daesh.
Un impegno operativo sempre più significativo e crescente, riconosciuto lo scorso 4 novembre 2021, in occasione della celebrazione della giornata delle Forze Armate e dell’Unità d’Italia, con il conferimento da parte del  Presidente della Repubblica Sergio Mattarella dell’onorificenza della Croce di “Cavaliere” dell’Ordine Militare d’Italia alla Bandiera di Guerra dello Stormo.
70.000 ore di volo di sacrificio, di difesa dei cieli italiani e dei Paesi alleati, di addestramento dei piloti Eurofighterdell’Aeronautica Militare italiana e kuwaitiana che il 4° Stormo ha effettuato con l’Eurofighter. 70.000 ore che rappresentano il frutto di un impegno profuso incondizionatamente con passione e dedizione che da sempre contraddistingue chi opera sotto il segno del Cavallino Rampante, storico stemma dell’asso degli assi, Francesco Baracca.
Fonte 4° Stormo

(arc. Lab.Foto 4°Stormo)

CAMBIO COMANDO 904 G.E.A. 
12 gennaio 2022 il T. Col.r n Davide Bruno cede il Comando del GEA al T. Col.r n. DI MARTINO GENNARO

AIR POLICING  ROMANIA
EUROFIGHTER ITALIANI E TEDESCHI OPERERANNO INSIEME 

1 febbraio 2022. Tra la fine di febbraio e i primi di marzo gli F-2000 della Task Force Black Storm opereranno in sinergia con i Typhoon del Taktisches Luftwaffengeschwader 74 tedesco.
L’attività rientra in un programma di collaborazione bilaterale tra i due Paesi che, condividendo lo stesso sistema d’arma, stanno promuovendo una sempre più stretta collaborazione secondo il concetto del “plug & fight”.
I tre Eurofighter tedeschi opereranno all’interno della missione eAPA-S (Enanched Air Policing Area South) a guida italiana contribuendo, per un breve periodo, al servizio di QRA (Quick Reaction Allert), svolto in modalità congiunta con mezzi, personale e piloti misti appartenenti alle due Forze Aeree.
Fonte Task Force Air Black Storm

Il Tirreno 25/2/2022 (arc. Lab.foto 4°Stormo-Visite istituzionali)

Nella prima mattinata del 24 febbraio 2022 Putin ha annunciato un’operazione militare nel Donbass, dando inizio ad un’invasione dell’Ucraina.
Il 25 febbraio il Consiglio dei Ministri decide il potenziamento degli Eurofighter impegnati in Romania passando da 4 ad 8 velivoli.

Nell’ambito del rafforzamento della postura di deterrenza sul fianco est dell’Alleanza, l’Italia potenzierà la propria presenza in Romania raddoppiando il numero dei velivoli Eurofighter già operanti nella Task Force Air “Black Storm” nell’attività della NATO di Air Policing. Ulteriori quattro velivoli opereranno dalla base di Mihail Kogălniceanu di Costanza.“L’Italia – ha dichiarato il Ministro della Difesa, On. Lorenzo Guerini – sta contribuendo con rapidità e convinzione alle decisioni prese in ambito NATO, ed il governo ha approvato una serie di significative misure che prevedono il rafforzamento della postura militare sul fianco est a seguito dell’inaccettabile e ingiustificata aggressione della Russia all’Ucraina“.
Fonte Ministero della Difesa

NATO AIR POLICING ROMANIA
SALE A OTTO IL NUMERO DEGLI EUROFIGHTER DELLA TFA BLACK STORM

1 marzo 2022. Con l’arrivo della coppia di velivoli dal 4° Stormo di Grosseto si completa il potenziamento della TFA Force Black Storm così come stabilito nell’ambito del rafforzamento della postura di deterrenza sul fianco est dell’Alleanza.
I due velivoli arrivati da Grosseto si aggiungono a quelli arrivati nei giorni scorsi dal 36° Stormo di Gioia del Colle portando a otto il numero totale di Eurofighter rischierati sull’aeroporto di Mihail Kogălniceanu di Costanza.
Fonte TFA Black Storm

(arc.Lab.Foto 4°St.)

A supporto degli aeroplani il contingente italiano è stato rafforzato con ulteriori 40 unità. La Task Force Air “Black Storm”, al comando del Col. Morgan Lovisa, è impegnata dai primi giorni di dicembre nella salvaguardia dello spazio aereo della Romania contribuendo al rafforzamento delle attività di sorveglianza svolta dalla Forṱele Aeriene Romậne, l’aeronautica romena.

NATO AIR POLICING ROMANIA
ITALIA E GERMANIA INSIEME PER LA DIFESA DELLO SPAZIO AEREO DELL’ALLEANZA ATLANTICA

3 marzo 2022. 4 velivoli Eurofighter incrementati ad 8 negli ultimi giorni, 20 decolli rapidi su allarme e circa 400 ore di volo: sono questi i numeri dell’attività operativa effettuata finora dagli Eurofighter della Task Force Air Black Storm dell’Aeronautica Militare nell’ambito della missione NATO a guida italiana di Enhanced Air Policing Area South (eAPA-S) in Romania, in corso dallo scorso dicembre.
Un’attività intensa che, a partire dalla metà di febbraio, si arricchisce ulteriormente con la presenza di sei Eurofighter delTaktisches Luftwaffengeschwader 74 della German Air Force, che contribuisce con personale ed assetti al servizio di QRA (Quick Reaction Alert) nel quadro di un accordo di collaborazione bilaterale tra i due Paesi.
L’importanza dell’accordo è stata sottolineata il 3 marzo in occasione di una visita congiunta, presso la base aerea Mihail Kogălniceanu di Costanza, in Romania, tra il Capo di Stato Maggiore dell’Aeronautica Militare, Generale di Squadra Aerea Luca Goretti, e del Capo della German Air Force, Lieutenant General Ingo Gerhartz.
Fonte Ufficio Publica Informazione

(arc. Lab.foto 4°Stormo)

VISITA DEL PREFETTO DI GROSSETO

Mercoledì 9 marzo 2022 il Prefetto di Grosseto Dottoressa Paola Berardino visita il 4°Stormo.
Il Comandante Col. Zaniboni ha illustrato al Prefetto le attività del Reparto : quella di difesa aerea e
quella di addestramento dei piloti assegnati ai velivoli Eurofighter.La visita ha avuto inizio con la sala equipaggiamento e i simulatori di volo del 20°
Gruppo O.C.U. (Operational Conversion Unit). Successivamente, il Prefetto si è recata al IX Gruppo
per incontrare i piloti in servizio d’allarme e vedere da vicino il velivolo Eurofighter.
Nel congedarsi il Prefetto ha espresso il più vivo apprezzamento e un sentimento di vicinanza
ai militari del Reparto per il lavoro che svolgono quotidianamente al servizio del Paese, della libertà e del bene comune, anche in difficili scenari di crisi.

(arc. Lab.foto 4°Stormo-Visite istituzionali)

104° COMPLEANNO PER IL 20° GRUPPO

Il 28/03/22, all’interno del 4° Stormo Grosseto, presso il sempre Mitico XX° GRUPPO, con due giorni di ritardo per semplici motivi logistici, il Comandante insieme al Suo Personale ha festeggiato il 104° Compleanno del Reparto condividendo la festa anche con i vecchi Leoni che vi hanno voluto partecipare Un grazie a Leo 01 ed a tutto il XX° 
Fonte Facebook

(Arc. Lab.foto.4°Stormo)

ESERCITAZIONE CAS Week 22/14

Dal 4 all’8 aprile sulla base aerea di Grosseto, a guida del 185° Reggimento Ricognizione Acquisizione Obiettivi (RRAO), unità dipendente dal Comando delle Forze Speciali dell’Esercito Italiano con la partecipazione congiunta di 4° Stormo (IX e 20°Gruppo), Forze Speciali dell’Esercito Italiano, della Marina Militare, dell’Arma dei Carabinieri e JTAC  della U.S. Army si tiene l’ esercitazione CAS Week 22/14 con lo scopo di addestrare il personale altamente specializzato JTAC  (Joint Terminal Attack Controller) in operazioni con supporto aereo ravvicinato (Close Air Support).
Esfiltrazioni di ostaggi, operazioni di sbarco, scorta a convogli e Terminal Guidance Operationscondotte dalle Forze Speciali, sono solo alcuni degli scenari creati in occasione della “CAS Week 22/14” 
Fonte Report Difesa

(arc.Report Difesa)

105 ANNI DEL IX GRUPPO

(arc.Fassari)

Il gesto di uno squilibrato

(arc.Fassari)

Qualche giorno dopo lo squilibrato riproverà a danneggiare il monumento, ma questa volta senza riuscirci.

Cartolina Pasquale 2022

(arc.Lab.Foto 4°Stormo-Festività)

GIURAMENTO ALLIEVI MARESCIALLI 24° CORSO ELIOS II

Giovedì 28 aprile, presso la Scuola Marescialli dell’Aeronautica Militare/Comando Aeroporto di Viterbo, hanno prestato solenne Giuramento di Fedeltà alla Patria gli Allievi Marescialli dell’Aeronautica Militare appartenenti al 24° Corso Normale: 89 allievi provenienti da tutta Italia, si sono formalmente impegnati ad onorare gli ideali di lealtà, coraggio e senso del doverevalori fondanti della Forza Armata.
La cerimonia è stata presieduta dal Capo di Stato Maggiore dell’Aeronautica Militare, Generale di Squadra Aerea Luca Goretti; erano presenti, tra gli altri, il Comandante delle Scuole e della 3^ Regione Aerea, Generale di Squadra Aerea Silvano Frigerio, il Presidente Capo dei sottufficiali, graduati e militari di truppa per l’Aeronautica Militare, 1° Luogotenente Giuseppe Giannetti, e le massime autorità civili e militari della città di Viterbo.
Era presente anche la Banda Musicale dell’Aeronautica Militare che con le note dei suoi Maestri ha accompagnato le fasi salienti della Cerimonia.
Particolarmente emozionante il momento del “Lo giuro” reso solenne dal sorvolo di una formazione di velivoli Eurofighter del 4° Stormo di Grosseto.
Fonte Scuola Marescialli A.M. Viterbo

GIURAMENTO ALLIEVI DEL 1°CORSO TAURUS DELLA SCUOLA MILITARE AERONAUTICA GIULIO DOUHET

Firenze 29 aprile 2022. All’ atto di giuramento di fedeltà alla Repubblica, pronunciato dinanzi alla Bandiera d’ Istituto, una formazione composta da due Eurofighter del 4° Stormo e due Tornado del 6° Stormo sorvola il luogo della cerimonia.

Eurofighter e Tornado in circuito sopra Firenze pronti al sorvolo (arc. Lab.Foto 4°Stormo)
Sorvolo (arc. Lab.Foto 4°Stormo)

SCRAMBLE

Fonte 4° Stormo / Autore Ten. Emanuela De Marchi
Nella mattinata del 30 aprile 2022, due velivoli Eurofighter del 4° Stormo Caccia di Grosseto sono decollati su allarme, in gergo tecnico “scramble”, per identificare un aereo di linea croato decollato da Stoccolma e diretto a Roma che aveva perso i contatti radio con gli enti nazionali del traffico aereo civile al momento del suo ingresso in Italia.
Poco dopo le 9 del mattino è scattato l’ordine di decollo immediato da parte del CAOC (Combined Air Operation Centre) di Torrejon in Spagna, ente NATO responsabile dell’area, in coordinamento con il Comando Operazioni Aerospaziali (COA) di Poggio Renatico e gli enti della Forza Armata deputati alla sorveglianza dello spazio aereo nazionale e NATO.
Una volta raggiunto il velivolo, un Airbus 320, grazie alle coordinate e alle informazioni fornite dal personale “guida caccia” a terra, è stata effettuata la prevista procedura di “visual identification”(VID) per accertare che non vi fossero condizioni di emergenza o di minaccia alla sicurezza. Dopo aver effettuato tutte le verifiche necessarie con gli enti del controllo del traffico aereo, ripristinati i contatti radio, i due caccia sono rientrati a Grosseto, riprendendo il turno di prontezza a terra nell’ambito del servizio di sorveglianza dello spazio aereo nazionale.

(arc.Lab.foto 4°Stormo)

91° COMPLEANNO 4° STORMO

La Nazione 2/6/2022 (arc.Fassari)

91° COMPLEANNO 4° STORMO – GORIZIA

1/6/2022
Alle ore 10.50 il Col. Pil. Zaniboni su Eurofighter 2000, n. carrozzella 4 – 15, sorvola il monumento del Duca d’ Aosta e il Lapidario Caduti 1° e 4° Stormo.

(Foto R.Coceancig)

ESERCITAZIONE “TYPHOON FLAG 22”

15 luglio 2022. Dal 20 giugno al 15 luglio si svolge l’esercitazione più importante dell’anno per la Linea “Eurofighter“; condotta congiuntamente dal 4° Stormo di Grosseto e dal 36° Stormo Caccia di Gioia del Colle (BA). Iniziata presso le rispettive Basi militari, la “Typhoon Flag” ha visto poi rischierare per due settimane assetti F2000 del 4°, 36°, 37° e 51° Stormo sul sedime aeroportuale di Gioia del Colle.
…. Durante questo periodo di rischieramento sono state condotte numerose missioni, tra queste anche alcune con assetti F-35del 32° Stormo di Amendola, al fine di favorire una sempre più concreta integrazione tra velivoli di 4^ e 5^ generazione.
Mirata essenzialmente ad addestrare i futuri piloti da caccia, l’esercitazione si è rivelata un’ottima occasione per addestrarsi in missioni avanzate nell’ambito del “Weapons Instructor Course“, anche in prospettiva della prossima attività esercitativa denominata “Cobra Warrior” che l’Aeronautica Militare effettuerà in Gran Bretagna il prossimo mese di settembre.
La “Typhoon Flag”, ha coinvolto tutti gli Stormi Eurofighter (4°, 36°, 37° e 51° Stormo) ed ha ricevuto il supporto del Reparto Difesa Aerea Missilistica Integrata, del 14° Stormo con velivoli CAEW e KC767, del 16° e 17° Stormo, nonché del Reparto Supporto Tecnico Operativo alla Guerra Elettronica, per la produzione di Mission Data, ha reso anche possibile la conclusione del programma di addestramento dei piloti frequentatori del 33° Corso di Conversione Operativa per acquisire l’abilitazione e la prontezza al combattimento limitata sul velivolo F2000. Sia i corsi di conversione operativa che Weapon Instructor sono organizzati dal 20° Gruppo OCU (Operational Conversion Unit) del 4° Stormo con il supporto di tutti i Reparti della linea.
Fonte Comando Squadra Aerea

Base Aerea di Gioia del Colle (arc. Lab.Foto 4°Stormo)

INCONTRO DEI COMANDANTI DEL CFC

Martedì 28 giugno 2022, il Comandante Col. Zaniboni è a Milano presso la sede del Comando della 1^ Regione Aerea di Milano dove, assieme agli altri comandanti dei vari Reparti dipendenti dal Comando Forze Combattimento, incontra il Gen. D.A. Francesco Vestito

Incontro Comandanti 2022(arc. Lab. Foto 4°Stormo)

UKRAINE RECOVERY CONFERENCE LUGANO

5 luglio 2022. Nei giorni 4 e 5 luglio ha avuto luogo la Ukraine Recovery Conference 2022 nella città di Lugano (Svizzera) con la partecipazione di numerose delegazioni internazionali
Il 4 ed il 5 Luglio si è svolta a Lugano (Svizzera) la International Ukraine Recovery Conference 2022, un evento per il quale si è reso necessario il supporto della Difesa al dispositivo di sicurezza predisposto per incrementare le capacità di sorveglianza e difesa dello spazio aereo sovrastante la città di Lugano e l’area di confine limitrofa.
Nello specifico l’Aeronautica Militare ha garantito, attraverso i propri Reparti, il comando e controllo delle operazioni di difesa aerea, il coordinamento e lo scambio di informazioni con il Control and Reporting Centre (CRC) svizzero, l’incremento della sorveglianza radar a bassa quota e l’intervento in caso di violazioni dello spazio aereo da parte di velivoli di diverse categorie (fast e slow movers) in ogni condizione di tempo e orario.
La Forza Armata per assicurare la sorveglianza dello spazio aereo in QRA (Quick Reaction Alert) ha rischierato presso l’aeroporto di Cameri (NO), 2 Eurofighter del 4° Stormo di Grosseto e, per la prima volta, presso l’aeroporto di Vergiate (VA) 2 elicotteri HH-139B del 15° Stormo di Cervia, con configurazione Slow Mover Interceptor includendo gli Operatori di Bordo Aerosoccorritori (ARS) in qualità di “Tiratori SMI”. Questa nuova versione dell’HH-139 è dotata di equipaggiamenti elettro-ottici che rendono l’assetto particolarmente idoneo per l’intercettazione di velivoli lenti anche in condizioni di bassa luminosità.
Il comando e controllo degli assetti, sia nazionali che svizzeri, è stato gestito dal Comando Operazioni Aerospaziali (COA) di Poggio Renatico per il tramite del NASOC (National Air and Space Operations Centre) deputato alla pianificazione, condotta e gestione delle operazioni correnti. Il servizio di sorveglianza dello spazio aereo è stato condotto dai reparti della Brigata Controllo Aerospazio per quanto attiene la capacità per la Difesa Aerea e Missilistica Integrata, il controllo degli assetti di volo ed il coordinamento del Traffico Aereo Operativo. Infine, per il supporto e l’incremento della capacità di sorveglianza aerea, nonché comando e controllo, è stato impiegato un velivolo G-550 CAEW del 14° Stormo di Pratica di Mare.
Nei giorni di attività operativa tutti gli assetti coinvolti hanno assicurato, senza soluzione di continuità, la capacità operativa d’intervento reale garantendo gli standard di prontezza richiesti dalla NATO.
Fonte 5° Reparto

ROMANIA: SI CONCLUDE LA MISSIONE DELLA TASK FORCE AIR BLACK STORM

1 luglio 2022. Si è conclusa oggi l’operazione volta a rafforzare la sorveglianza aerea nel fronte orientale rumeno, iniziata a dicembre scorso con la costituzione della Task Force Air – Romania (TFA-R) Black Storm presso l’aeroporto di Mihail Kogălniceanu  a Costanza.
L’impiego dei caccia dell’Aeronautica Militare in operazioni di enhanced Air Policing a favore della NATO proseguirà nei prossimi mesi come previsto nei programmi di rotazione già concordati nell’ambito dell’Alleanza.
Dopo aver raggiunto la piena capacità operativa (Full Operational Capability) all’inizio di dicembre, sono iniziate le operazioni di enhanced Air Policing Area South (eAPAS) con una dotazione di quattro Eurofighter EF-2000A “Typhoon”dell’Aeronautica Militare, il cui comando e controllo era affidato alla NATO che lo esercitava tramite l’Allied Air Command di Ramstein (Germania).
A seguito della spiralizzazione della crisi russo-ucraina, la NATO ha deciso di integrare ulteriori misure di rassicurazione adottando una persistente postura di deterrenza e difesa ai confini orientali dell’Alleanza. Per tale motivo, l’Italia ha raddoppiato gli assetti aerei della TFA e, da aprile, la sua missione si è evoluta nella cosiddetta enhanced Vigilance Activity (eVA), un insieme di misure volte a dare un messaggio di coesione e solidarietà tra gli Alleati, aumentando la prontezza, agendo come deterrente e dimostrando il fermo impegno della NATO nella difesa di tutti gli Alleati.
I Typhoon e gli equipaggi che hanno partecipato alle operazioni in Romania, provenienti da tutti gli Stormidell’Aeronautica Militare che impiegano questo sistema d’arma (il 4°, il 36°, il 37° e il 51° Stormo), hanno superato le 1400 ore di volo, un risultato mai raggiunto da una TFA sul suolo europeo. Questo risultato ammonta a circa 750 sortite, di cui oltre la metà destinate a missioni di pattugliamento aereo dei confini rumeni per supportare l’eVA.
La TFA, pur essendo un comando joint posto alle dipendenze del Comando Operativo di Vertice Interforze (COVI), è stato composto mediamente da 160 uomini e donne dell’Aeronautica Militare, oltre alla componente di polizia militare assicurata dall’Arma dei Carabinieri.
In parallelo, è stato conseguito un elevato grado di interoperabilità con gli assetti aerei dell’Alleanza che in questi mesi sono stati impiegati nell’area insieme ai velivoli dell’Aeronautica Militare. Infatti, oltre ad aver svolto il servizio di Quick Reaction Alert(QRA) congiuntamente ai Typhoon tedeschi, sono state condotte esercitazioni di Personnel Recovery eSlow Mover Interceptor con le forze aeree rumene e statunitensi, effettuate attività joint con la marina francese e rumenae, infine, si è fornito supporto aereo ravvicinato (Close Air Support) a favore di contingenti terrestri belgi, francesi, rumeni, britannici e statunitensi.
Fonte Task Force Air – Romania

CAMBIO COMANDO 4° STORMO

19 luglio 2022 il Col. Pil. Eros Zaniboni cede il Comando del 4°Stormo al CL. PIL. FILIPPO MONTI

76 Col. Monti Filippo 19/07/2022

Martedì 19 luglio, presso l’aeroporto “Corrado Baccarini” di Grosseto, è avvenuto il passaggio di consegne al comando del 4° Stormo Caccia dell’Aeronautica Militare.
La cerimonia è stata presieduta dal Generale di Divisione Aerea Luigi Del Bene, Comandante delle Forze da Combattimento, alla presenza di autorità civili e militari di Grosseto e provincia nonché dei labari delle Sezioni dell’ Associazione Arma Aeronautica. Presente anche il labaro dell’ Associazione Arma Aeronautica di Gorizia portato da Fulvio Iustulin socio dell’Associazione 4°Stormo.
Il labaro torna a Grosseto dopo 41 anni, l’ultima volta in occasione del gemellaggio di Gorizia con Grosseto nel 1981.
Dopo i discorsi di saluto del Comandante uscente Col. Pil. Zaniboni e del Comandante entrante Col. Pil. Monti, la cerimonia si è conclusa con l’intervento del Generale D.A. Luigi Del Bene.
Il Colonnello Zaniboni assumerà l’incarico di Capo del 2° Ufficio “Reclutamento, Stato Giuridico e Avanzamento” del 1° Reparto Ordinamento e Personale dello Stato Maggiore Aeronautica.
A fine cerimonia l’ Associazione 4° Stormo Gorizia ha voluto ringraziare il Col. Zaniboni facendo dono di una mattonella dell’hangar del 4°Stormo di Gorizia.

(arc.Fassari

La cerimonia è stata preceduta il giorno prima dal tradizionale passaggio di consegne in volo.

Foto scattata dopo il passaggio consegne in volo. Da sinistra: Col. Filippo Monti, Col. Eros Zaniboni (arc.Fassari)


TASK FORCE AIR WHITE EAGLE

1 agosto 2022. Gli Eurofighter dell’Aeronautica Militare sono giunti a Malbork per assicurare nei prossimi mesi il dispositivo di sicurezza della NATO sui cieli della Polonia (NATO Air Policing Polonia)
Nel pomeriggio di giovedì 28 luglio, con l’arrivo all’aeroporto Krolewo di Malbork dei quattro velivoli Eurofighter F-2000A provenienti dal 4°, 36°, 37° e 51° Stormo dell’Aeronautica Militare, alla presenza anche del Comandante della 22° Tactical Air Base di Malbork Col. Mariusz Wiaczkowski, si sono completate le operazioni di rischieramento della Task Force Air “White Eagle” che, per la prima volta, vede l’Aeronautica Militare presente in una missione NATO (Block 60) in Polonia.
La missione italiana di Air Policing, che ha visto di fatto il suo avvio con la F.O.C. (Full Operational Capability) raggiunta lo scorso 30 luglio, impegnerà fino al prossimo 30 novembre sull’aeroporto Krolewo di Malbork personale di Enti e Reparti dell’Aeronautica Militare che, in sinergia e con la consueta competenza e professionalità, stanno portando a termine le delicate predisposizioni necessarie al buon andamento dell’attività. Si tratta in definitiva di uno sforzo corale, sostenuto dal personale del Comando Squadra Aerea e del Comando Logistico, che consentirà alla Task Force Air di garantire, con efficacia ed efficienza, l’esecuzione di tutte le missioni operative richieste dalla NATO. L’ operazione Air White Eagle terminerà il 30 novembre 2022.
Fonte Task Force Air White Eagle

(arc. Lab.foto 4°Stormo)

CAMBIO COMANDO 20° GRUPPO 
L’ 8 agosto 2022 il Magg. Pil. G.P. il Comando del Gruppo al MAGG. PIL. A.M.

SLOVAK INTERNATIONAL AIR FEST 2022

(arc.privati-SIAF.SK)

Il 27 e 28 agosto 2022 presso l’aeroporto di Kuchyňa a Malacky, Slovakia si tiene Slovak International Air Fest 2022 (SIAF) L’Italia partecipa con due Eurofighter Typhoon dal 4° stormo, numero carrozzella 4-1 e 4-10. Inoltre è esposto il velivolo di fabbricazione italiana C-27 Spartan appartenente alle forze aeree slovacche.

CAMBIO COMANDO IX GRUPPO 
31 agosto 2022 il Magg. Pil. P.S. il Comando del Gruppo al MAGG. PIL. A.A. (EF-2000)

104 ANNI DI ECCELLENZA AL 20° Gruppo

Post FB Eduardo Zorzetti

ESERCITAZIONE INTERNAZIONALE COBRA WARRIOR 2022-2

23 settembre 2022. Dal dal 5 al 23 Settembre 2022 sulle Basi di Waddington Brize Norton, Gran Bretagna, si tiene l’ esercitazione COBRA WARRIOR 2022-2
Organizzata dalla Royal Air Force, l’esercitazione ha lo scopo di portare a termine il Qualified Weapons Instructor Course(QWIC) per i piloti Eurofighter.
L’Aeronautica Militare prende parte a questo significativo evento esercitativo con sei velivoli Eurofighter del 4°, 36°, 37° e 51° Stormo Caccia, con un velivolo CAEW (Conformal Airborne Early Warning Aircraft) ed un velivolo KC-767A del 14° Stormo di Pratica di Mare, coinvolgendo più di 150 militari provenienti da diversi Reparti dell’Aeronautica Militare impiegati nelle varie fasi di pianificazione, rischieramento ed esecuzione.
Agli assetti dell’Aeronautica Militare si affiancano assetti di altre nazioni quali la Germania con velivoli Tornado e gli Stati Uniti con velivoli F-16, F-15, B-52, KC-135 e HH60Gs (Combat Search and Rescue) dell’USAF (United States Air Force), un E-3A AWACS della NATO, nonché gli stessi padroni di casa con F-35B della Navy ed il rifornitore Voyager della RAF (Royal Air Force).
Fonte Comando Aeroporto Aviano

KC767 ITAF con i Typhoon del 4° 51° e 36° Stormo dell’AMI (archivio Lab.Foto 4°Stormo)

GLI ALLIEVI DEL CORSO TAURUS DELLA DOUHET IN VISITA AL 4° STORMO

28 settembre 2022. Gli allievi della Scuola Militare Aeronautica “Giulio Douhet” di Firenze hanno visitato il 4° Stormo di Grosseto per conoscere da vicino una delle più significative tra le realtà operative della Forza Armata.
Il 4° Stormo vanta 91 anni di ininterrotta attività che lo rendono tra i più anziani dell’Aeronautica Militare. Per questo motivo la visita è iniziata con l’Archivio Storico del Reparto dove, anche grazie alla collaborazione fornita dall’Associazione Arma Aeronautica di Grosseto, ai giovani studenti in “azzurro” è stata illustrata la storia del Reparto, fatta di ricche tradizioni ed emblematici cimeli. Il simulatore dell’F-104 rimane sicuramente tra le maggiori attrattive dell’archivio.
La visita è poi proseguita con i il IX Gruppo Caccia, dove il neo Comandante di Gruppo ha spiegato ai giovani allievi la missione principale del “Meraviglioso” attinente alla difesa aerea. Ogni giorni infatti i piloti del IX Gruppo si addestrano e garantiscono il servizio di sorveglianza dello spazio aereo italiano e NATO. Nello specifico, da Grosseto viene quotidianamente assicurata, in alternanza con il 51° Stormo di Istrana, la sicurezza dei cieli del centro e del nord Italia nonché della Slovenia.
A seguire i ragazzi della Douhet si sono recati presso il 20° Gruppo OCU (Operational Conversion Unit), culla dell’addestramento di tutti i piloti Eurofighter della Forza Armata nonché dei futuri istruttori EFA. Grazie al supporto del personale del Gruppo e della Leonardo, gli allievi hanno potuto visitare i simulatori di volo e la sala equipaggiamento dove è stato mostrato l’equipaggiamento in dotazione ai naviganti.
La giornata si è conclusa in hangar dove i giovani studenti militari hanno avuto modo di apprezzare da vicino un velivoloEurofighter. In questa occasione sono stati anche creati degli stand espositivi dove alcune figure professionali legate all’attività di volo hanno spiegato ai giovani visitatori il proprio lavoro che quotidianamente viene svolto nell’ambito del settore meteo, dell’intelligence, dell’armamento aereo e della manutenzione.
Fonte 4°Stormo

Il Comandante Col. Filippo Monti con gli allievi del Corso Taurus (arc. Lab.Foto 4°Stormo)

IN VOLO L’INGEGNERE AEROSPAZIALE DELL’ESA ACCOMAZZO

3 ottobre 2022. Andrea Accomazzo, uno degli ingegneri aerospaziali italiani più brillanti del mondo e Capo delle missioni interplanetarie dell’Agenzia Spaziale Europea, in volo al 4° Stormo sul velivolo caccia intercettore Eurofighter durante una missione addestrativa.
E’ il Capo Missione Interplanetaria dell’Agenzia Spaziale Europea (ESA) – Head of the Solar and Planetry Missions Division ESA, l’ingegnere Andrea Accomazzo, l’ospite speciale che il 4° Stormo Caccia di Grosseto ha avuto modo di far volare su un Eurofighter biposto in occasione di un volo addestrativo pre-pianificato.
Per l’ingegnere Accomazzo è un ritorno alle origini. Finito il liceo infatti ha frequentato l’Accademia Aeronautica di Pozzuoli (NA) come pilota del corso Leone IV. Per riuscire però a realizzare il proprio sogno di lavorare con lo Spazio, a quel tempo dovette lasciare la divisa e fare altre scelte che lo hanno portato ad avere oggi un curriculumletteralmente costellato da successi. E’ stato infatti il capo della missione Rosetta che ha portato un lander sul nucleo della Cometa 67/P e nel 2014 è stato anche nominato scienziato dell’anno dalla rivista Nature.
L’Ingegnere Accomazzo ha commentato sul suo profilo Twitter l’esperienza del volo sull’Eurofighter ringraziando l’Aeronautica Militare “[…] per questa eccezionale opportunità, ma soprattutto grazie per la formazione che mi hai dato negli anni in Accademia, essenziale nella mia avventura in ESA.”Ha poi concluso sottolineando di essere “Orgoglioso di sentirmi parte della famiglia”.
Fonte 4°Stormo

Volo ing. Accomazzo(arc. Lab.foto 4Stormo)

AIR SHOW CASTIGLIONE DELLA PESCAIA

(arc.Fassari)

Dal 7 al 10 ottobre le Frecce Tricolori sono rischierate sull’ aeroporto di Grosseto per l’ Air Show di domenica 9 ottobre sul lungo mare di Castiglione della Pescaia.

(arc.Lab. Foto 4°Stormo)

 Dopo il passaggio dell’ HH-139B del 15° Stormo dell’Aeronautica Militare, che ha sorvolato il lungomare con la bandiera tricolore sulle note dell’inno nazionale, gli equipaggi hanno poi effettuato una dimostrazione di ricerca e soccorso in mare.
A seguire, due velivoli Eurofighter del 4° Stormo di Grosseto, cuore logistico ed operativo degli assetti che hanno partecipato all’Air Show, hanno simulato alcune delle manovre di difesa aerea mettendo in evidenza alcune delle capacità di questi aeroplani ma soprattutto l’abilità dei piloti che ogni giorno garantiscono la sicurezza dei cieli italiani e sloveni e addestrano tutti i piloti Eurofighter della Forza Armata.

CERIMONIA IN RICORDO DEGLI AVIATORI MAREMMANI

Il 12 Ottobre, prima presso la Parrocchia della SS. Addolorata poi al Monumento dedicato a tutti gli Aviatori Maremmani deceduti, alla presenza del Comandante il 4° Stormo Col. Pil. Filippo Monti ed anche di alcune importanti autorità cittadine, si è svolta la deposizione della corona d’alloro.

FB post 20°Gr. Deposizione corona monumento Aviatori maremmani deceduti (arc.Lab.Foto 4Stormo)

IMOLA FERRARI CHALLENGE 2022

(arc.Fassari-Imola2022)
(arc.Fassari-Imola2022)

COMMEMORAZIONE DEI DEFUNTI

Il 2 novembre come da tradizione, il comandante del 4° Stormo e l’ Associazione Arma Aeronautica di Grosseto partecipa alla cerimonia di commemorazione presso il monumento dedicato a tutti gli aviatori nel cimitero cittadino della Misericordia.
Il monumento è stato edificato per volere del Maresciallo Scelto Fortunato ZUPPARDO in memoria del Figlio Fabiano, deceduto a soli 24 anni insieme al collega Zolesi in una missione di volo.

FB post 20°Gr. 2.11.2022 Cimitero Grosseto, giornata dei defunti. 1° a sinistra don Michele Fiore cappellano militare del 4° Stormo, ultimo a destra Col. Pil.Filippo Monti C.te 4°Stormo (arc. Lab.Foto 4Stormo)

​​​​​​​​ESERCITAZIONE INTERFORZE FALCON STRIKE

Dal 14 novembre e fino il 25 dello stesso mese, Eurofighter del 4° Stormo partecipano all’esercitazione internazionale interforze Falcon Strike, organizzata dall’Aeronautica Militare sull’ aeroporto militare di Amendola sede del 32° Stormo: l’ obiettivo è consolidare tattiche, tecniche e procedure nel campo della difesa aerea.

RISCHIERAMENTO IN ROMANIA

Da metà novembre 2022 a fine luglio 2023 sono schierati presso l’aeroporto Mihail Kogălniceanu di Costanza, oltre duecento tra piloti, personale tecnico e logistico. Sotto il coordinamento del Comando Operativo di Vertice Interforze (COVI) e attraverso l’impiego di quattro velivoli EF-2000 Typhoon degli Stormi 4°, 36°, 37° e 51°, l’Aeronautica Militare contribuisce a effettuare il controllo dei confini dell’Alleanza, oltre a operazioni che includono il Combat Air Patrol (CAP) e l’addestramento con unità alleate terrestri e navali.

60 ANNI A GROSSETO

(arc.Fassari-60 anni a Grosseto)
(arc.Fassari-60 anni a Grosseto)

IN FARMACIA PER I BAMBINI

(arc.Fassari-Solidarietà2022)

DAL 4° STORMO FINO ALL’ ESA

(arc.Fassari-Esa)

TASK FORCE AIR GLADIATOR

A partire dalla metà di novembre 2022, per contribuire a rafforzare le attività di sorveglianza svolte dalla NATO sul fianco est dell’Alleanza Atlantica, viene costituita sull’ aeroporto romeno di Mihail Kogălniceanu di Costanza (Romania) la Task Force Air italiana (TFA-R) “Gladiator” con velivoli Eurofighter del 4°, 36°, 37° e 51° Stormo e supportata con 150 tra uomini e donne.
La Task Force Air è comandata dal Col. Pil. Michele Morelli già comandante del 4°Stormo dal 2010 al 2012.

(arc. Lab.foto 4°Stormo)

WEAPON INSTRUCTOR COURSE – NUOVI ISTRUTTORI PER LA LINEA EUROFIGHTER

9 dicembre 2022. Rispettivamente in forza al 4° Stormo di Grosseto e al 36° Stormo di Gioia del Colle, i due neo istruttori hanno dovuto affrontare un corso lungo ed articolato che è stato strutturato su una fase teorica ed una pratica di volo; quest’ultima organizzata e gestita dal 20° Gruppo OCU (Operational Conversion Unit) – Sezione Standardizzazione e Tattiche Operative – del 4° Stormo, con il supporto dei Weapon Instructor in forza ad altri Reparti che hanno in dotazione il caccia Eurofighter.
Fonte 4° Stormo

(arc. 4Stormo Grosseto – Operational Conversion Unit)

CARTOLINE DAL CIELO

Venerdì 9 dicembre presso la sala briefing del 4°Stormo il Col. Pil. Giorgio Riolo presenta il libro “Cartoline dal cielo”

(Foto A.Fassari))

Ricordi personali, aneddoti familiari e i contributi di alcuni fra i più importanti Ufficiali Italiani – i Generali Alberto Rosso, Leonardo Tricarico ed Enzo Vecciarelli, che nel corso della loro carriera hanno ricoperto ruoli di somma responsabilità in seno alle Forze Armate, e soprattutto, che hanno volato insieme a Giorgio Riolo e sono stati suoi amici – sono solo alcuni degli ingredienti di una storia commovente, divertente, adrenalinica, che fila come un razzo, ovunque, in cielo o in terra, le vada di andare. Una vita supersonica, quella del Colonnello Giorgio Riolo, Ufficiale Istruttore e Pilota da caccia dell’Aviazione Militare, e, insieme, l’affresco di un periodo che va dal dopoguerra alla fine degli anni ’90, osservato da uno speciale punto di vista. Quello di un soldato del cielo che ha difeso lo spazio aereo nazionale durante la Guerra Fredda e la crisi con la Libia e che, il 18 settembre 1983, è stato invitato a sorvolare, insieme agli altri del Gruppo, la pista di Fiorano, con vari passaggi a bassa quota, a bordo di un caccia F-104S, in occasione del primo Ferrari Days organizzato dalla casa automobilistica di Maranello. Quel giorno è stato ricevuto dal Drake in persona. Due ore a colloquio con il patron della casa automobilistica più iconica del mondo, che ha voluto condividere con i piloti la sua passione per l’aviazione.

ALZA BANDIERA SOLENNE

Il 20 dicembre una rappresentanza dell’Associazione Arma Aeronautica di Grosseto guidata dal suo Presidente M/LLO Onofrio Moscato partecipa all’alza Bandiera solenne all’interno del 4°STORMO alla presenza del Comandante Col.Pil. Filippo MONTI. Nell’occasione è stata deposta una corona a commemorazione della festa della Madonna di Loreto protettrice di tutti gli Aviatori.

LOTTERIA DI BENEFICIENZA

In occasione delle celebrazioni della Madonna di Loreto, patrona dell’Arma Azzurra, si è tenuta tra il personale del 4° Stormo una lotteria di beneficienza il cui ricavato sarà devoluto al Reparto di Neonatologia dell’ ospedale Misericordia di Grosseto. La somma raccolta, euro 3624 servirà per l’acquisto di un ecografo palmare wireless.

(arc. Lab.foto 4°Stormo-beneficenza)