Comandante 4° Stormo Col. Pil. Augusto Bonola dal 1 maggio 1934
Comandante IX Gruppo T.Col. Pil. Marziale Cerutti dal 1 maggio 1934
Comandante X Gruppo Magg. Pil. Antonio Amantea dal 15 novembre 1933

Nel 1935 l’attività del 4° Stormo è esclusivamente rivolta all’addestramento annuale fissato dallo Stato Maggiore, in vista dell’ammodernamento della linea di volo e l’esigenza per l’ Africa Orientale. Nei primi tre mesi l’attività di volo è notevolmente ridotta per i piloti più anziani a favore di quelli più giovani questo nonostante la dotazione di velivoli a disposizione: 69 CR. Asso, 1 CR. 30, 8 Ca 100,3 Ca 313.
L’addestramento oltre che in volo, procede a terra con lezioni di navigazione, armamento, radiotelegrafia e discussioni su temi tattici e strategici di specialità. Spesso questi incontri sono estesi a livello di brigata con la partecipazione del 1°Stormo e del comandante il Duca d’Aosta.

ARRIVANO I PRIMI CR. 32

In aprile l’ attività di volo diventa più intensa con esercitazioni di finto combattimento e di acrobazia individuale.
Il 25 dello stesso mese vengono consegnati i primi CR. 32, consegna sospesa dopo i primi 10 velivoli per necessita’ tecniche. L’addestramento prosegue sui CR. Asso mentre il volo notturno viene fatto sui Ca 100.

min119 : Gorizia – 193?, Minio Paluello. Immagine che permette di apprezzare le linee del C.R. 32

CAMBIO COMANDO X GRUPPO
1 maggio 1935 il Magg. Pil. Antonio Amantea cede il comando del X Gruppo al CAP. PIL. MARIO ROSSI

INCIDENTE TEN. ALDO MALUSA – SERG. MARCHETTI

Il 2 maggio, durante una finta caccia il Ten. Aldo Malusa e il Serg. Marchetti cadono nei pressi di Cervignano.

CAMBIO COMANDO X GRUPPO
16 maggio 1935 il Cap. Pil. Mario Rossi cede il comando del X Gruppo al MAGG. PIL. UMBERTO CHIESA

INCIDENTE TEN. LUIGI TALARICO

Un mese dopo, il 2 giugno sul poligono di Vivaro il Ten. Luigi Talarico prova il tiro da posizione rovescia ma urta il terreno e muore nell’impatto.

VISITA DELL’ ARCIDUCA D’ AUSTRIA

Il 14 giugno l’Arciduca Giuseppe d’Austria accompagnato dal Duca d’Aosta è in visita al 4° Stormo.

min121: Gorizia 14 giugno 1935 . il Duca d’Aosta, l’Arciduca d’Austria (Otto von Absburg?), un suo accompagnatore e il ten. col. Cerutti seguono le evoluzioni delle pattuglie acrobatiche del 4° Stormo sull’aeroporto di Gorizia. Sullo sfondo alcuni C.R. 20

PREPARAZIANE PER LE OPERAZIONI IN A.O.

Nei mesi di aprile, maggio e giugno affluisce al 4° Stormo personale richiamato per le operazioni in Africa Orientale. Piloti e specialisti completato il loro addestramento e costituiscono la 41^ Squadriglia A.O. che partirà da Gorizia per l’ A.O. il 3 luglio seguita il 24 agosto dalla 38^ e 116^ Squadriglia.
In settembre partiranno volontari per l’A.O. i S.Magg. Larese e Attanasio.

INCIDENTE S. MAGG. FELICE SOZZI

Il 22 agosto al S.Magg. Sozzi durante un volo di acrobazia nel cielo di Gorizia, nell’eseguire la vite orizzontale si rompe li cavo di comando degli alettoni con conseguente perdita del controllo del velivolo. Rinunciando di lanciarsi con il paracadute, riesce a rimettere l’aereo dalla posizione rovescia e a governare il velivolo con la pedaliera atterrando senza danni. Il gesto sarà premiato con una medaglia di bronzo al valore aeronautico.

UNGHERESI, URUGUAIANI E CINESI AL 4° STORMO

Il 4°Stormo comincia a riscuotere interesse anche fuori dai confini nazionali cosicché durante l’ anno vengono assegnati alcuni ufficiali ungheresi, uruguaiani e cinesi che studiano l’organizzazione e l’attività in volo e a terra.

PASSAGGIO SUL CR. 32

Da agosto ad ottobre i piloti sono impegnati con il passaggio sul nuovo CR.32 in consegna e a breve tutti completeranno l’addestramento individuale e collettivo.

CAMBIO COMANDO IX GRUPPO
16 settembre 1935 il T. Col. Pil. Cerutti Marziale cede il comando del IX Gruppo al MAGG. PIL. TARCISIO FAGNANI (C.R. ASSO – C.R. 32)

FORMAZIONI PESANTI

Il 2 ottobre una formazione di Stormo sorvola Trieste e Gorizia al comando del Duca d’Aosta e del Col. Bonola. Il 22 dello stesso mese  viene seguita una formazione della III Brigata Aerea (1° e 4°Stormo) con 84 CR.Asso.
Il 28 ottobre nuovamente una formazione di Stormo sorvola Gorizia.

Ufficio storico Dao_09Gr_corr: Aeroporto Gorizia 27 settembre 1935. S.A.R. Amedeo di Savoia duca d’Aosta con i piloti del IX° Gruppo C.T. In alto, da sinistra a destra: Serg. Felice Sozzi (1°), Serg. Francesco Breveglieri (2°), Serg. Italo Larese (3°), S.Ten. Giuseppe Galbier (4°), Ten. Manlio Zuffi (5°), Cap. Antonio Moscatelli (6°), Ten. Mario Viola (7°), T.Col. Marziale Cerutti (8°), S.A.R. Amedeo di Savoia duca d’Aosta (9°), Col. Augusto Bonola (10°), Magg. Raoul Moore (11°), Cap. Oscar Molinari (12°), Ten. Giuseppe D’Agostinis (13°), Serg. Alberto Montanari (14°), Serg. Bruno Sartori (15°), Ten. Marco Larcher (16°). In basso da sinistra a destra: Serg. Edgardo Albani (1°), Serg. … (2°), Cap. Armando Piragino (3°), Serg. Francesco De Pari (4°), Serg. Adriano Colombina (5°), S.Ten. … (6°), Ten. Alessio Neri (7°), Ten. Luigi Sama (8°), Serg. Silvio Costigliolo (9°), Serg. Giuseppe Redaelli (10°), Serg. Giuseppe Avvico (11°), Serg. … (12°), Ten. Antonio Larsimont (13°), Serg. … (14°), Ten. Roberto Dagasso (15°), Serg. … (16°).
Ufficio storico DAo_10Gr_L: Aeroporto Gorizia 27 settembre 1935. S.A.R. Amedeo di Savoia duca d’Aosta con i piloti del X° Gruppo C.T. In alto, da sinistra a destra: S.Magg. Mario Bandini (1°), S.Magg. Marcello Baccara (2°), Cap.Mario Rossi (3°), Ten. Elio Fiacchino (4°), S.Ten. Valerio Salomoni (5°), Cap.G.Battista Lucchini (6°), S.Ten. Franco Comelli (7°), Magg. Umberto Chiesa (8°), S.A.R. Amedeo di Savoia duca d’Aosta (9°), com.te Aeroporto e 4° Stormo Col. Augusto Bonola (10°), Cap. Umberto Rovis (11°), Ten. Ernesto Monico (12°), Ten. Mario Brambilla (13°), S.Magg. Alberto Carini (14°), S.Magg. Carlo Attanasio (15°). In basso da sinistra a destra: S.Ten. Fortunato Cesari, Ten. Tullio DePrato (2°), S.Magg. Gino Passeri (3°), S.Ten. Mario Dellai (4°), S.Magg. Giorgio Di Giulio (5°), Serg. Ugo Corsi (6°), Ten. Roberto Fassi (7°), Serg. Giulio Pasquini (8°), S.Magg. Raffaele Chianese (9°), Magg. Raul Moore (10°, piu’ alto), S.Magg. Edoardo Boaria (11°), Serg. Eugenio Forestan (12°), S.Magg. Dino Nicolussi (13°), S.Magg. Gino Acerbi (14°), S.Magg. Marcello Peruch (15°).

EQUIPAGGIAMENTO DEFINITIVO

Il 19 novembre viene completato l’equipaggiamento con i CR. 32, nove per squadriglia più cinque “ad personam”: comandante della Divisione Aquila, comandane dello Stormo, due per i comandanti di Gruppo ed uno per l’aiutante maggiore in prima dello stormo.

ISPEZIONI E VISITA DEI GEN.LI PINNA E PRICOLO

Negli ultimi mesi del 1935 il reparto viene sottoposto a diverse ispezioni. 
Il 6 settembre e il 14 novembre il Gen. Pinna Sottocapo di S.M. dell’Aeronautica, il 9 ottobre e il 29 novembre il Gen. Pricolo comandante della II Z.A.T. Durante quest’ultima visita lo Stormo si esibisce con manovre acrobatiche collettive sul nuovo CR. 32.

RIEPILOGO ATTIVITA’ DI VOLO
L’attività di volo svolta durante l’anno, in termini di ore, è stata di gran lunga superiore a quella degli anni precedenti pari ad oltre diecimila ore rispetto alla media di ottomila. L’ attivita’ addestrativa sul CR. Asso ha coinvolto anche piloti di un “Gruppo di bombardamento” con sede sull’aeroporto di Gorizia Merna.