Numero carrozzella 15 – 9,  M.M.51-037

RIEPILOGO VITA OPERATIVA
18 febbraio 1952 il Grumman SA-16A numero di serie G112 esce dalla catena di montaggio della Grumman Aircraft a Bethpage (New York) per essere consegnato    all’USAF con matricola militare 51-037 
Febbraio 1952: 2156th Air Rescue Squadron (Sevizio Trasporto Militare) presso la base aerea Macdill (Florida) 
Maggio 1952: 3rd Air Rescue Group (Forze Aeree dell’Estremo Oriente) presso la base aerea Ashiya in Giappone : da qui viene rischierato tra le basi aeree di Yongdong-po (Korea), Johnson (Giappone) e Hickam (Hawaii) 
Maggio 1955 39th Air Rescue Squadron (Military Air Transport Service) presso la base aerea Ashiya in Giappone 
Novembre 1957 135th Air Resupply Squadron (Guardia Aerea Nazionale) presso l’aeroporto Harbor (MARYLAND) 
Ottobre 1958 135th Troop Carrier (Medium) Squadron (Guardia Aerea Nazionale) presso l’aeroporto Harbor (MARYLAND) 
Aprile 1962 Sempre per la Guardia Aerea Nazionale trasferito presso l’aeroporto Glenn L. Martin (MARYLAND) (ridenominato HU-16A) 
Febbraio 1963 135th Troop Carrier (Medium) Squadron (Guardia Aerea Nazionale) presso l’aeroporto Glenn L. Martin (MARYLAND) 
Luglio 1963 135th Air Commando Group (Guardia Aerea Nazionale) presso l’aeroporto Glenn L. Martin (MARYLAND) 
Ottobre 1963 2704th Aircraft Storage and Disposition Group (Comando Logistico Forze Aeree) presso la base aerea Davis-Monthan (Arizona) 
Settembre 1965 Cancellato dagli inventari USAF per il trasferimento all’Aeronautica Militare Italiana. 
1966 l’Aeronautica militare acquista un lotto di sei velivoli risultante dal surplus dall’USAF

Ciampino 1979 da http://www.flyalbatross.it (Foto F.Storaro-fla1)
Piazzale della ricognizione 2008 (Foto R.Cocianni-coc3)
(coc10)
(coc11)
(coc12)
(coc16)
(coc15)
(coc14)
(coc17)
(coc18)