L’occasione di avere per tre giorni l’EF 2000 a Grosseto è stata possibile, previo consenso del consorzio Eurofighter proprietario del velivolo, “dirottando” il prototipo DA.7 durante il trasferimento dalla base di Decimomannu, agli stabilimenti Alenia di Torino. Una volta atterrato, ai comandi del collaudatore Maurizio Cheli, il velivolo è stato trasferito nell’area del 9° Gruppo, dove sono iniziate le prove. Per cominciare, sono state effettuate le manovre di ingresso e di uscita dallo shelter sia a motori accesi che a motori spenti, con l’ausilio del trattore e della barra di traino; questo, per verificare le difficoltà di manovra in relazione alla visibilità di cui gode il pilota a bordo del velivolo e gli eventuali intralci rappresentati, per esempio, dal sistema di chiusura dei portali.
Successivamente sono state eseguite, con buoni risultati, delle manovre sul piazzale antistante lo shelter, nonché il ricovero trainato dell’aereo, tramite il verricello attualmente in dotazione all’infrastruttura. Quest’ultima opera- zione non ha presentato particolari difficoltà.
E’ stata individuata la posizione ottimale di parcheggio dell’EF 2000 e sono stati valutati l’ingombro e gli spazi residui, sia in larghezza sia in altezza, tra il velivolo e lo shelter.
Al termine delle prove del primo giorno sono entrati in azione alcuni specialisti del 9″ Gruppo che hanno sostituito le insegne del Reparto Sperimentale Volo, poste sul timone di coda dell'”Eurofighter” 2000, con il “Cavallino Rampante” del 4″ Stormo ed applicato sulla fusoliera il “nume ro di carrozzella” 4-1.

La seconda giornata di prove è cominciata con il montaggio e lo smontaggio di una tanica supplementare di carburante da 1.000 litri, la “supersonic fuel tank”, nella posizione giudicata più penalizzante per manovrare all’interno dello shelter.

L’ultimo giorno è stato dedicato alla presentazione dell “‘Eurofighter” 2000. Il comandante del 4° Stormo, Col. Quattrociocchi, ha espresso la grande soddisfazione di tutto il personale del reparto per la presenza a Grosseto del nuovo caccia.

F-104 4-51(livrea mimetica) pilotato dal Comandante 20°Gruppo Magg. Paolo Bassi; F-104 4-6 pilotato dal Comandante IX Gruppo, T. Col.Andrea Costa
L’ante litteram del Selfie con il velivolo del futuro
Il velivolo con le insegne del 4°Stormo sulla deriva, applicate nottetempo dagli specialisti al posto di quelle del Reparto Sperimentale

L’Eurofighter 2000 DA7, protetto nello shelter
L’Eurofighter 2000 DA7, all’uscita dallo shelter 2 in rullaggio verso la pista
L’Eurofighter 2000 DA7, riparte dopo aver effettuato vari test dimensionali e manutentivi nello shelter 2. Il cavallino e il 4-1 furono “furtivamente” verniciati durante la notte dagli specialisti del IX Gruppo con l’augurio di averlo presto in dotazione.