13 GIUGNO IL COMANDANTE DEL 4° STORMO INCONTRA IL COMITATO PROMOTORE

Comitato promotore:
Chianese, Cocianni, D’Agostino Fina, Fratepietro R. , Rusjan G. , Storni

Nella prima mattina del 13 giugno, il comandante Vecciarelli proveniente da Grosseto, atterra a Rivolto. Ad accoglierlo il comandante del 2° Stormo Col. Manca che assieme al T.Col. Brumat, sempre del Secondo, lo accompagnerà a Gorizia.

Il giorno prima erano arrivati due sottufficiali del Quarto, il M.llo Massimiliano Arienti e il M.llo Gabriele Brancaccio per prendere i primi contatti.

L’ agenda prevede due incontri informali con il Presidente della Provincia Brandolin e con il Vicesindaco di Gorizia Noselli (il sindaco Valenti è assente per impegni a Roma).

Prima di incontrare le autorità, gli ospiti visitano il Museo della Grande Guerra accolti dal Vicepresidente della Provincia Brandolin

Al termine della visita la delegazione è ricevuta in municipio dal vicesindaco Noselli e di seguito in aeroporto, dal Presidente Brandolin.

Terminati gli incontri, un fugace pasto e la consegna di alcuni gadget da parte del comandante Vecciarelli che poi verso le 15.00 rientra a Rivolto per partire alla volta di Grosseto.

I due sottufficiali si fermeranno a Gorizia ancora per tutta la giornata e avranno l’ occasione di incontrare il Serg. Raffaele Chianese, classe 1911, uno dei pochi piloti superstiti dei primi assegnati al 4° Stormo.

Museo della Grande Guerra. Da sinistra: Col. Manca, Vicepresidente Brancati, Col. Vecciarelli (Foto P.Fina)
Museo della Grande Guerra. Da sinistra: M.llo Brancaccio, Vicepresidente Brancati, M.llo Arienti. (Foto P.Fina)
Dal colle del castello, guardando verso il confine. Da sinistra: Cocianni, T.Col. Brumat , Col. Manca, Vicepresidente Brancati, Col. Vecciarelli (Foto P.Fina)
Municipio di Gorizia. Da sinistra: Col. Vecciarelli, Vicesindaco Noselli, Col. Manca (Foto P.Fina)
Aeroporto di Gorizia. Da sinistra: Chianese, Cocianni, Presidente Brandolin, Col. Vecciarelli, M.llo Brancaccio (dietro Vecciarelli), Storni (Foto P.Fina)
Aeroporto di Gorizia. Da sinistra: Presidente Brandolin, Fratepietro R., Col. Vecciarelli, T.Col. Brumat (dietro Vecciarelli) Col. Manca (Foto P.Fina)
Da sinistra: M.llo Arienti, Chianese F. , Chianese Raffaele, M.llo Brancaccio (Foto P.Fina)