Velivoli

Per i primi corsi di cultura aeronautica a Gorizia verso la fine degli anni '50, l'Aeronautica utilizza il Macchi M.416, riproduzione dell'olandese Fokker S.11 “Instructor” di cui la Macchi acquistò la licenza di costruzione nel 1950. Costruito in circa 170 esemplari, il Macchi M.416 è un velivolo da addestramento di primo periodo utilizzato dall'Aeronautica militare, ma è presto superato da velivoli con prestazioni più brillanti e quindi viene ceduto agli AeroClub dove è impiegato come aereo scuola.


Macchi M.416 (Arch.Aeronautica militare)


Apertura alare: m. 10,97
Apertura impennaggio orizzontale: m. 19,97
Lunghezza: m. 8,18
Altezza (a terra su tre punti): m. 2,44
Carrello fisso 
Superficie alare: mq. 18,51
 
Motore Lycoming 0-435-A:  Cv 190
Velocita' massima a quota zero: Km/h 206
Velocita' massima a m.3000: 
Velocita' di stallo: Km/h 
Salita a 1.000 m. 6 minuti
Tangenza pratica: m. 3800
Autonomia: Km. 515
Peso a vuoto: Kg. 850
Peso massimo al decollo: Kg. 1135
Equipaggio: 1 + 1 (affiancati)
Carico utile: Kg. 285
Carico alare: Kg./Mq. 

 



Nel 1965 il Macchi M.416 viene sostituito con il Piaggio P.148 di costruzione italiana.
L'ing. G.P. Casiraghi, progettista del velivolo assieme agli ingegneri Faraboschi e Mori, inizio'lo studio del P148 alla fine del 1950 ma gia' il 2 febbraio 1951 pote' volare il prototipo sull'aeroporto di Albenga. Il 31 marzo successivo vennepresentato all'A.M a Guidonia e nel giugno dello stesso anno al Salone Internazionale di Parigi. Pensato per riequipaggiare le scuole di primoperiodo, l'Aeronautica Militare in realta' lo utilizzo' per tutti altri compiti: addestramento volo strumentale, voli d'ambientamento per gli allividell'Accademia Aeronautica, collegamento, traino alianti, mantenimento numero minimo di ore di volo prescritto per il personale navigante nonin linea, Corsi di Cultura Aeronautica.

L'A.M. ordino' una prima serie di 50 esemplari con m.m da 53544 a 53593 e consegne iniziatenel giugno del 1952 e poi un secondo ordine di 20 P148 con m.m. da 53724 a 53743


Piaggio P.148 (Arch.Aero club Gorizia)


Apertura alare: m. 11,20
Apertura impennaggio orizzontale: m. 4,00
Lunghezza: m. 8,495
Altezza (a terra su tre punti): m. 2,400
Carreggiata: m. 2,880
Diametro elica: m. 2,140
Superficie alare: mq. 18,810
Superficie alettoni: mq. 1,540
Superficie flaps: mq. 2,192
Superficie deriva: mq. 0,636
Superficie timone: mq. 0,860
Superficie stabilizzatori: mq.1,914
Superficie equilibratori: mq. 1,506




1Motore a pistoni orizzontali contrapposti Lycoming 0-435-A:  Cv 190
Velocita' massima a quota zero: Km/h 215
Velocita' massima a m.3000: Km/h 200
Velocita' di stallo: Km/h 80
Salita a 1.000 m.: 5'15''
Salita a 2.000 m.: 13'50''
Salita a 3.000 m.: 26'40''
Tangenza pratica: m. 3.700
Corsa di decollo: m. 204
Corsa di atterraggio: m. 86
Autonomia: Km. 856





 
Peso a vuoto: Kg. 938
Peso max al decollo: Kg. 1.262
Equipaggio: 1 + 1 (affiancati)
Carico utile: Kg.324
Carico alare: Kg./Mq. 67,090