4°Stormo Pratica di Mare



Giuseppe Bruni
Si arruola il 5 novembre 1956 alla scuola specialisti di Caserta categoria E.M.B.(elettromeccanico di bordo). Nel giugno 1957 viene assegnato al 4°stormo di Pratica di Mare 9° gruppo dove rimane fino al giugno del 1960. Per motivi famigliari chiede il trasferimento per Villafranca(VR) e nel giugno del 1960 viene assegnato al GEV di villa lavorando per 16 ann sull' R:F 84.f addetto alleispezioni delle 200 ore. Nel 1978 inizia il corso sul F 104 G a Pratica di Mare, poi viene trasferito  al G.E.V. di Novara per laspecializzazione delle 200 ore sempre sul 104. S In seguito all'istituzione di una squadra di 12 persone, per dare assistenza ai velivoli di passaggio, frequenta il corso per capo velivolo (crowcif) sempre sul 104 a Pratica di Mare. A  Porto S. Stefano (Gr.) frequenta il corso carburantista per l'abilitazione al rifornimento carburante. Si congeda il 20 settembre 1994 con il grado di M.llo 1^ classe scelto.




Vittorio DeAngelis




Andrea Favretto



 

Aldo Melotti
Comandante della 91^ Squadriglia " Baracca " nel 1956 ha l'incarico di formare la Pattuglia Acrobatica della 4^Aerobrigata. Denominata "Cavallino rampante" divenne la formazione ufficiale per il 1957 dell'A.M. subentrando alle  "Tigri bianche" della 51^Aerobrigata.  Nel 1964 acquisisce la certificazione di "Pivot exemplary and tiger extraordinary" su F-5 negli USA. Comandante di Corsi all'Accademia Aeronautica di Pozzuoli, nel 1969 assume il Comando del 9° Stormo. Deceduto in servizio nel 1970
 
 
 
 

 


 

Giovanni Quai




Russo




Siro Sari




Mauro Venturini


 

Antonio Zangrandi












Il Gen.S.A. Antonio Zangrandi (Cremona 22/06/1921 - Padova 21/04/1993) frequenta il Collegio Militare a Milano negli anni 1936-40 ed entra in Accademia Aeronautica a Caserta, nel 1940, con il corso Vulcano. Nominato Sottotenente Pilota nell’estate del 1943, viene inviato alla Scuola Caccia dove fu colto dagli avvenimenti armistiziali. Durante quegli anni vola con il Breda 25, con il Ro 41, il Fiat Cr 32 e Cr 42, il G 50, il Macchi 200 e 202. Dopo la fine delle ostilitą e la costituzione dell’Aeronautica Militare, la ripresa dell’attivitą di volo avviene con i velivoli Stinson L5, North American T6, Fiat G59 e North American P51 Mustang. Con l’avvento degli aviogetti, e dopo aver frequentato il Corso Normale presso la Scuola di Guerra Aerea di Firenze, vola con il DH100 Vampire e con l’ F86 Sabre, sempre nella specialitą Caccia. Numerosi i corsi frequentati in ambito NATO all’estero: negli Stati Uniti ad Amarillo (Texas) e Montgomery (Alabama) e, in Inghilterra, presso il NATO Defense College, Con l’F86, nel grado di Maggiore, comanda il X Gruppo del 4° Stormo Caccia negli anni 1960/61. Dopo aver trascorso vari periodi di comando presso lo Stato Maggiore dell’Aeronautica, nel grado di Tenente Colonnello e, dopo il Corso Superiore presso la Scuola di Guerra Aerea, e' incaricato di organizzare l’addestramento del personale coinvolto nell’acquisizione del nuovo intercettore diventando il primo Comandante del Centro di Qualificazione F104G, sull’aeroporto di Pratica di Mare. Dopo ulteriori periodi allo Stato Maggiore, che lo vede ricoprire importanti responsabilitą, e la promozione al grado di Colonnello, avendo effettuato nel frattempo il passaggio macchina sul velivolo F104G a Grosseto, presso il XX Gruppo, gli viene affidato il comando del 53° Stormo C.I.O. di stanza sull’aeroporto di Cameri.Alla fine del 1969 il Colonnello Zangrandi viene inviato a Vicenza, presso la 5°th  ATAF e, alla fine dell’anno successivo promosso al grado di Generale di Brigata Aerea ricoprendo  l’incarico di Addetto Aeronautico per la Difesa presso l’Ambasciata d’Italia a Bonn (Repubblica Federale di Germania) e, successivamente, tornato in Patria, ricopre la posizione di Comandante del 1° ROC (Centro Operativo di Regione) a Padova. Nel 1976, l'ultimo incarico, a Bruxelles presso il Comando Generale della N.A.T.O.. Transitato in P.A., nel grado di Generale di Divisione, viene successivamente promosso al grado di Generale di Squadra Aerea. Il Gen. Zangrandi e' insignito delle onoreficenze di Cavaliere e Commendatore della Repubblica Italiana, della Medaglia di Lunga Navigazione Aerea, della Medaglia Mauriziana, di Cavaliere della croce di Ferro della Repubblica Federale Tedesca e di Ufficiale del Reale Ordine  Olandese di Orange Nassau.

 

Carlo Antonio Zorzoli